Gennaio 2019 – Lettera del Presidente

Gennaio 2019 – Lettera del Presidente

Care amiche e cari amici,

prima di tutto vorrei rinnovare, a nome di tutto il comitato, i migliori auguri affinché il 2019 possa essere considerato un anno caratterizzato da una buona salute che, vista l’età di noi tutti, dovrebbe consentirci di trascorrere un anno che ci permetta di svolgere le attività che tanto ci stanno a cuore: poter accudire il proprio orticello, poter svolgere attività di volontariato, poter essere nonni ancora attivi e, perché no, partecipare alle attività che la nostra associazione propone sull’arco dell’anno.

ln allegato a questo mio scritto, trovate numerose proposte che, ne sono convinto, potranno suscitare il vostro interesse.
Prima di tutto il 17 aprile avrà luogo a Bellinzona l’annuale assemblea generale alla quale siete tutti invitati. Abbiamo fatto di tutto per accontentare i partecipanti sia dal punto di vista dei lavori assembleari che da quello gastronomico.

Avremo quindi una passeggiata di più giorni in Alsazia e sul Reno compreso il tratto forse più suggestivo che è rappresentato dalla regione della Loreley.

A grande richiesta vi proponiamo una novità: un soggiorno ad Abano terme con escursioni nelle località circostanti.

ll soggiorno balneare in quel di Cervia è ormai diventato un appuntamento tradizionale che mai potrà essere sostituito.

Nella seconda metà dell’anno vi presenteremo la passeggiata autunnale e il pranzo nell’imminenza delle feste di fine anno, appuntamenti che fanno ormai parte integrante del nostro calendario.

Avremo una novità cultural/gastronomica che, con gli altri due appuntamenti, vi illustreremo con Ia posta che riceverete nel mese di luglio.

Per quel che riguarda il mondo dei pensionati in generale, registriamo un aumento delle rendite AVS, aumento che a mio modo di vedere ha un po’del ridicolo. Però, come un famoso detto recita: meglio poco che niente….. Le pensioni invece rimangono al palo da numerosi, troppi anni per il semplice fatto che non ci sono soldi, almeno è quello che ci fanno credere. Malgrado che, con gli anni, il rincaro, anche se lieve, si è fatto sentire riducendo il potere di acquisto delle nostre rendite.

D’altra parte bisogna rivolgere un pensiero di solidarietà a tutti coloro che lavorano nelle aziende cosiddette statali o parastatali che stanno conoscendo momenti di grande difficoltà, situazioni che gran parte di noi, quando era ancora attivo professionalmente, non ha conosciuto.
A tutti questi colleghi l’augurio di ritrovare serenità e gioia nelle loro attività di tutti i giorni.

Concludo queste mie righe augurando di nuovo un eccellente 2019 sperando di potervi incontrare numerosi in occasione dei prossimi appuntamenti.

Cordiali saluti e a presto.

Società Pensionati Federali Ticino e Moesano

Leonardo Agustoni, presidente

2019-01-07T12:55:56+00:00